Le Fonderie A.B.O.R. spa nascono nel 1947 per volere del cav. Bellati e del comm. Casolin proponendosi nel mercato delle leghe non ferrose quali Alluminio , Bronzo , Ottone e Rame , alle quali riferisce il suo nome .

Le produzioni di allora si diversificavano per le diverse tecnologie adottate in :

  • getti fusi in terra
  • getti colati in conchiglia per gravità
  • getti pressofusi

Fra i maggiori clienti di quei primi anni si annoverano:

  • per i getti fusi in conchiglia e sabbia le Spett.li ditte :
    • settore Automobilistico : O.M di Brescia
    • settore motori elettrici: Pellizzari di Arzignano (VI)
    • settore macchinari per molinatura e imbottigliamento:  Gruppo Bertolaso di Zimella (PD)
    • settore Navale :  Cantieri di Livorno e La Spezia per i quali si sono realizzati dei getti in
    • leghe di bronzo del peso fino a 22 Quintali
  • per i getti presso fusi le Spett.li ditte :
    • settore cucine e piani di cottura:   Merloni Elettrodomestici e SMEG
    • settore riscaldamento : Gruppo Ferroli
    • settore macchine agricole: Gruppo Pietro Laverda
    • settore motociclistico : Moto Laverda
    • settore illuminotecnica :Zerbetto di Padova

Le Fonderie ABOR spa, per ottemperare alle produzioni di cui sopra, offrivano alla propria clientela anche l’attivita’ di progettazione unitamente ai propri fornitori per :

  • la costruzione dei modelli singoli o su placche con le relative casse d’anima;
  • la costruzione di conchiglie a gravita’ anche con anime in resine furaniche o in Shell Moulding;
  • la costruzione degli stampi e trancie per la pressofusione.

Nel volgere degli anni la direzione delle Fonderie A.B.O.R. s.p.a. decide , vista la grande diversificazione che tali tecnologie richiedevano sia in risorse umane che nell’impiego di grandi capitali per il necessario rinnovo degli impianti , di mantenere in essere e potenziare la pressofusione di leghe leggere e zama abbandonando la fusione in terra e conchiglia a gravità.

Tale scelta della direzione si rivelò in seguito l’intuizione giusta e permise di soddisfare anche le richieste di aumento produttivo dei maggiori clienti dell’azienda che ben vedevano una tecnologia nuova tale da permettere rapidità di produzione , economicità e l’ottenimento di getti finiti e montabili .

La direzione riuscì inoltre a collocare , senza alcuna difficoltà e con grande soddisfazione personale , tutto l’organico dei reparti chiusi nelle migliori aziende dei vari settori grazie all’alta formazione tecnica che tutto il personale aveva acquisito negli anni di lavoro presso l’azienda.

Negli anni le Fonderie A.B.O.R. s.p.a. continuarono quindi sempre a migliorarsi introducendo innovazioni tecnologiche come , ad esempio , le nuove presse oleodinamiche che nel 1963 presero il posto delle primitive presse idrauliche .

Verso la fine degli anni ’70 vennero installati , tra le prime Fonderie in Italia , i caricatori elettrici per l’asservimento del metallo fuso alle presse sostituendo così il faticoso ed impreciso lavoro manuale.

Nel 1987 le Fonderie A.B.O.R. s.p.a. cambiano sede portandosi nel nuovo e moderno stabilimento appositamente studiato per la tecnologia della pressofusione. Lo stabilimento si trova in zona industriale Ovest di Vicenza ed è anche l’attuale sede dell’attività.

Nel 1990 in collaborazione con la S.I.R. Robot la direzione introdusse nello stabilimento, prima nel Veneto , i robot antropomorfi per l’automazione delle presse avvicinandosi al concetto di “ Isola di Pressofusione “ così come venne poi espresso negli anni a seguire .

Nel corso degli anni ed a tutt’oggi le Fonderie A.B.O.R. s.p.a. , nella ricerca della continua soddisfazione della propria clientela, hanno continuamente ammodernato e migliorato lo stabilimento puntando su:

  • aggiornamento alle nuove evoluzioni tecniche per mezzo di solide basi di collaborazione con i fornitori e consulenti esperti del settore
  • miglioramento con mezzi e metodologie specifiche della gestione ed organizzazione del lavoro
  • continua ricerca per il miglioramento qualitativo della produzione con un’attenzione particolare rivolta all’economicità dei processi.

Tra gli obiettivi importanti conseguiti dalle Fonderie ABOR spa vi e’ la certificazione secondo le norme UNI EN ISO 9002 ed.’94 conseguita nel 2000. Nel  2003 le norme verranno aggiornate nella versione UNI EN ISO 9001 ed. 2000 .

Lo stabilimento di oggi comprende :

  • un reparto presse con tonnellaggio variante tra le 200 e le 750 tonnellate
  • un’officina meccanica per la manutenzione degli stampi
  • un reparto per l’attrezzaggio e l’immagazzinamento degli stampi
  • un attrezzato reparto per la sbavatura-vibroburattatura-sabbiatura dei getti
  • una sala metrologica in ambiente controllato dotata delle piu’ moderne attrezzature di misurazione
  • un centro radiografico , di ultima generazione , con elaborazione d’immagine per l’indagine non distruttiva sui getti e l’archiviazione su file
  • un magazzino spedizione completamente informatizzato e con gestione dei codici a barre

Le Fonderie A.B.O.R. s.p.a. si propongono oggi alla clientela per offrire :

  • la progettazione e costruzione degli stampi da pressofusione e stampi trancia
  • la realizzazione di qualsiasi getto pressofuso nelle varie leghe di alluminio e zama sia esso semplice o ad elevato contenuto tecnologico e qualitativo
  • la finitura , le lavorazioni meccaniche e la coloritura dei getti presso fusi

Tra i maggiori clienti si annoverano:

  • settore cucine e piani di cottura: Elba , Electrolux Zanussi , Franke , Meneghetti , Merloni Elettrodomestici , Sami , Zepa
  • settore riscaldamento: Gruppo Ferroli , Gruppo Riello Burners
  • settore motociclistico: Aprilia , Moto Guzzi , BMW
  • settore motoriduttori e oleodinamica: Bondioli e Pavesi , Hydromec , Dinoil
  • settore trattamento aria: Domnick Hunter Hiross
  • settore illuminazione: Arnold Richter Cine Technic GMBH
  • settore automotive: O.Z. ruote

Le Fonderie ABOR spa hanno consolidato buoni rapporti di lavoro e acquisito esperienza anche con il mercato francese, inglese, portoghese spagnolo, tedesco e la qualità delle proprie forniture è stata da sempre classificata ai massimi livelli permettendogli così di accedere alla qualificazione di fornitore in “ Free – Pass “ ed ha inoltre puntato anche a soddisfare a pieno tutte le necessita’ di ogni proprio cliente .